martedì 10 luglio 2012

Io non guardo Schettino in TV!!!!

57.000 € per un'intervista a Schettino? Siamo oltre l'assurdo. Canale 5, con un'operazione che sa di sciacallaggio più che di giornalismo, "ingaggia" il comandante (mi fa schifo chiamarlo così) della Concordia, che cagionò la morte di decine di passeggeri per una manovra azzardata nel mentre copulava con una ragazza moldava che non risultava nemmeno a bordo e che coraggiosamente abbandonava la nave mentre ancora la gente era nel panico e si gettava in mare.
In tempo di crisi, un bel cinquantone non si rifiuta, eh...Mi fa ribrezzo. Basta con questa TV che vomita le peggiori schifezze nelle case degli italiani.
E basta con questa giustizia che lascia libero dopo sei mesi uno che ha combinato questo disastro!
Non riesco a capacitarmi di come sia possibile una cosa simile. C'ha decine di morti sulla coscienza questo qua, e lo pagano 57.000 € per rilasciare dichiarazioni? Ma chi cazzo lo vuole sentire? Ma perchè non è in carcere?
Ah, ma sicuramente la trovata ce l'avrà: devolvere in beneficenza la cifra che Mediaset sborserà per l'intervista, vedrete...
Viviamo in un Paese dove impera la corruzione, dove i processi si fanno in TV (su questo Berlusconi aveva ragione, ma faceva e fa anche lui parte del sistema), dove la politica non è autorevole perchè troppo impegnata a difendere il proprio territorio di caccia esclusivo, dove migliaia di lavoratori perdono quotidianamente i loro diritti, dove il precariato, quando va bene, è l'unica forma di occupazione giovanile.
E' questa l'Italia che vogliamo? Oppure è l'Italia dei diritti, dei doveri, della giustizia sana, della rettitudine morale e comportamentale?
Il Paese è sulla strada sbagliata. Per cominciare a correggere la traiettoria, cominciamo col NON GUARDARE SCHETTINO IN TV!

0 commenti: