sabato 22 agosto 2009

Una strada che necessita di interventi urgenti

Interventi urgenti per ripristinare la normale percorribilità della Strada Provinciale n°3 Melito-Bagaladi-Gambarie. Sono noti a tutti, Provincia compresa, i punti “critici” dell’arteria che peraltro più volte sono stati segnalati dalle amministrazioni dei Comuni interessati dalla suddetta strada.

Già nel tratto melitese la strada presenta problemi strutturali in prossimità della frazione Prunella, dove il Torrente Tuccio ha eroso il muro di sostegno portando via circa cinquanta metri della corsia nord. Recintata da mesi, la zona in questione è altamente pericolosa poiché nella semicurva che raccorda i due rettilinei.

Nel tratto tra Chorio di San Lorenzo e San Fantino altri due punti critici, uno in corrispondenza di una frana verificatasi durante l’inverno scorso, l’altro nei pressi del cimitero di San Fantino. Più a monte, vicino la frazione Lanzena, un’altra voragine al margine della strada ha ingoiato quasi metà corsia ed è stata messa in sicurezza con un cordolo di cemento armato che ha creato già molti disagi agli automobilisti. Poi c’è il Ponte sul Torrente Tuccio, che andrebbe ristrutturato e che da anni è stato ristretto con guard-rail che rendono complicato il passaggio contemporaneo di due veicoli.

Nel tratto che dopo Bagaladi si inerpica verso l’Aspromonte infine, una miriade di smottamenti, frane di modeste dimensioni, sono il segno di una scarsa manutenzione e di una pressochè assente attenzione verso le zone montane della provincia, meta di migliaia di turisti che scelgono la frescura montana ai litorali afosi.

Tenere una rete infrastrutturale in buone condizioni significa supportare chi stoicamente decide di rimanere ancorato alle proprie radici. Abbandonarla, non ammodernarla, equivale ad un invito a lasciare i centri interni.

Con essi scomparirebbe un patrimonio culturale inestimabile che questa parte di Calabria non può permettersi di perdere. Ecco il perché di questo sollecito alla Provincia, affinchè si attivi ed intervenga sulla Strada Melito-Bagaladi al più presto, prima che sopraggiunga un altro inverno.

0 commenti: