venerdì 28 agosto 2009

Divieto di sosta? Chi è costui?

Le cattive abitudini spesso divengono regole. E lo divengono quando non gli si pone un freno, quando chi dovrebbe fare rispettare le regole, quelle vere, quelle scritte, chiude un occhio, a volte due, ed altre volte si tappa pure le orecchie!

E allora “fare come gli altri” diventa anche un modo per non pensare, non sapere, non decidere, non assumere la responsabilità del proprio comportamento.

E' una giornata estiva e leggendo un articolo pubblicato dal mio amico Peppe Toscano su Gazzetta del Sud, mi sono deciso a cercare conferme a quanto da lui asserito sui cosiddetti "parcheggi selvaggi" e sulle abitudini alla guida dei melitesi.

Certo, il Corpo dei Vigili Urbani è striminzito, sottodimensionato, appiedato (senza auto da novembre), e andrebbe potenziato e messo in condizioni di "educare" gli automobilisti multando gli indisciplinati e gli irrispettosi del codice della strada. Ma il grado di civiltà di un popolo emerge dalla sensibilità e dalla capacità di rispettare le leggi da sè, senza bisogno di "controllori", altrimenti si dovrebbe mettere un vigile sotto ogni segnale stradale.

Il giro (sommario) inizia a Largo Tiberio Evoli, di fronte al Pronto Soccorso, dove non bastano due segnali di divieto di sosta per impedire che la gente parcheggi.
Sulla Via Ten. Minicuci, dove il parcheggio è previsto solo sulla sinistra riscontriamo la situazione visibile nelle due foto sottostanti.
Anche la Via Roma sta messa bene...
Ed anche il Viale Garibaldi...e le sue traverse...
Per non parlare di Via Turati
Ed infine Via Nazionale...su cui va fatto un discorso a parte.
Istituito il senso unico, si è pensato di istituire anche i parcheggi a sinistra, non curandosi però della presenza del muro del Viale delle Rimembranze che impedisce al conducente del veicolo di aprire la portiera per scendere. Vabè con un pò di fatica, direte voi, si può anche scendere, scorticando la vernice degli sportelli...che sarà mai? E un disabile...come fa? Si perchè è stato istituito anche un posto per disabile a ridosso del muro (che nella foto sottostante vedete peraltro occupato da un veicolo non autorizzato). Come fa un disabile a scendere da quel lato, ammesso che trovi libero il posto?
SPERO CHE SU QUESTO SI APRIRA' UNA DISCUSSIONE...

0 commenti: