martedì 24 marzo 2009

Nonostante una dura e trasversale opposizione l'emendamento passa: Reggio è tra le Città Metropolitane

A parte la polemica puramente strumentale e tutta interna alla maggioranza, l’istituzione di “Reggio Città Metropolitana” va vista come una straordinaria occasione, se opportunamente sfruttata, per far progredire la città ed il suo hinterland, da Gioia Tauro a Melito di Porto Salvo.

Quando il Ministro dell’Interno Maroni afferma che “il criterio perché una città si trasformi in città metropolitana sono le dimensioni e l'area che sta attorno” lui non lo sa, probabilmente, ma cercando di contrastarla, avvalora ancor di più la proposta di inserimento di Reggio tra le “Città Metropolitane”, poiché se si considera la posizione geografica baricentrica nel sistema Mediterraneo, il “potenziale” ruolo che può giocare economicamente e commercialmente, non si può che definire come scelta saggia e lungimirante questa fortunata intuizione.

Ma, augurandoci che il passaggio istituzionale abbia buon esito, si dovrà riflettere su come sfruttare al meglio questa occasione che viene data alla città di Reggio ed ai territori vicini. Tante sono le domande a cui si dovrà dare risposte efficaci prima di elevare “realmente” al rango di Città Metropolitana la nostra città.

0 commenti: